domenica, ottobre 04, 2009

Il ritardo digitale


Qui potete scaricare il rapporto sull'Osservatorio Italia Digitale 2.0, dove c'e' una panoramica dell'utilizzo e penetrazione di internet e della banda larga in Italia; il paragone con Spagna, Francia, Germania e Inghilterra evidenzia una forte arretratezza del nostro paese, sia verso le aziende che verso la popolazione italiana.

Pare che il trend di crescita degli ultimi anni sia molto alto, ma c'e' un gap significativo dovuto specialmente al digital divide che c'e' in Italia, tra nord e sud, infatti è in quest'ultima area geografica che risulta esserci una grande arretratezza per l'utilizzo di internet e la banda larga per la popolazione, le aziende e la PA.

Nella mia esperienza personale, ho avuto modo di collaborare con la P.A. Siciliana, e proprio in quell'occasione mi sono accorto che non c'e' una vera intenzione di cambiare da parte di chi governa. Ogni azione, iniziativa e scelta è strumentalizzata per la ricerca dell'immediato consenso, dei voti politici da non perdere.
Credo quindi che la strada sia lunga, e dove percorrerla non è al nord, ma nel sud d'Italia; il vero gap è lì.

1 commento:

luca ha detto...

Sante parole sul meridione !
bisognerebbe cambiare anche la forza lavoro....
ad oggi, l'esigenza diretta da parte dei lavoratori della PA ad una informatizzazione immediata e reale non c'è, motivo per cui i processi qualsiasi essi siano ove hanno alla base l'informatizzazione non solo non vengono portati avanti nel loro insieme e al 100% ma sono lenti, troppo lenti !
un abbraccio amico mio !